Gastropoda

Cerithiidae (22 specie)

 

Cerithium adamsonii Cerithium adamsonii

Autore: Bruguière, 1792
Dimensioni: mm 40-70
Distribuzione: Coste d’Israele
Frequenza: Poco Comune

Specie del Mar Rosso passata da Suez. Costole spirali molto spinose, specialmente quelle centrali delle spire. Bocca spostata.

Inserisci
la tua foto

 

Cerithium alucaster Cerithium alucaster

Autore: (Brocchi, 1814)
Dimensioni: mm 70-90
Distribuzione: In tutto il Mediterraneo
Frequenza: Poco Comune

La specie più grande della famiglia nel Mediterraneo. Spire leggermemte spinose e ondulate con file di macchie brune.

Inserisci
la tua foto
Cerithium alucasterCerithium alucasterCerithium alucasterCerithium alucasterCerithium alucasterCerithium alucasterCerithium alucasterCerithium alucaster

 

Cerithium caeruleum Cerithium caeruleum

Autore: Sowerby G.B.ll., 1855
Dimensioni: mm 17-30
Distribuzione: Mediterraneo Sud Orientale
Frequenza: Poco Comune

Specie del Mar Rosso entrata da Suez. Sulle spire serie di macchiette di colore nero. Bocca con due stretti sifoni.

Inserisci
la tua foto
Cerithium caeruleum

 

Cerithium haustellum Cerithium haustellum

Autore: Monterosato in Crema, 1903
Dimensioni: mm 30-45
Distribuzione: Mediterraneo Centro Orientale
Frequenza: Poco Comune

Specie di forma slanciata, con spire spinose e ondulate, macchiette tra le spine di color ocra

Inserisci
la tua foto

 

Cerithium lividulum Cerithium lividulum

Autore: Risso, 1826
Dimensioni: mm 18-28
Distribuzione: In tutto il Mediterraneo
Frequenza: Molto Comune

Prima era considerata una forma del “Rupestre”. Profilo slanciato e arrotondato, mai spinoso. Le spire sono decorate da costole assiali incise da sottili linee spirali.

Inserisci
la tua foto
Cerithium lividulumCerithium lividulum

 

Cerithium nesioticum Cerithium nesioticum

Autore: Pilsbry & Vanatta, 1906
Dimensioni: mm 13-20
Distribuzione: Mediterraneo Orientale
Frequenza: Poco Comune

Specie “Lessepsiana”, entrata daSuez. Forma pupoide, senza spinosità, scultura assiale e spirale delicata.

Inserisci
la tua foto

 

Cerithium protractum Cerithium protractum

Autore: Bivona Ant. in Bivona And., 1838
Dimensioni: mm 40-60
Distribuzione: Mediterraneo Centro Orientale
Frequenza: Poco Comune

Specie molto simile all”Haustellum” ma non spinoso, infatti le spire sono morbide con una più tenue ondulazione assiale, colore ocra macchiettato di scuro.

Inserisci
la tua foto
Cerithium protractumCerithium protractum

 

Cerithium renovatum Cerithium renovatum

Autore: Monterosato, 1884
Dimensioni: mm 20-29
Distribuzione: In tutto il Mediterraneo
Frequenza: Comune

Sinonimo “Certhium rupestre”. Forma poco slanciata con spinosità lieve e grossolana, variabile di scultura, a volte macchiettato di nero o bruno.

Inserisci
la tua foto
Cerithium renovatumCerithium renovatumCerithium renovatum

 

Cerithium scabridum Cerithium scabridum

Autore: Philippi, 1848
Dimensioni: mm 17-26
Distribuzione: Mediterraneo Centro Orientale
Frequenza: Poco Comune

Cordoni spirali sui giri quasi spinosi segnate da serie di macchiette scure, a volte può avere delle varici chiare.

Inserisci
la tua foto
Cerithium scabridum

 

Cerithium vulgatum vulgatum Cerithium vulgatum vulgatum

Autore: Bruguière, 1792
Dimensioni: mm 50-70
Distribuzione: n tutto il Mediterraneo
Frequenza: Molto Comune

E’ la specie più diffusa. Molto variabile di forma e colore, costolatura spirale a volte molto spinosa, a volte quasi liscia.

Inserisci
la tua foto
Cerithium vulgatum vulgatumCerithium vulgatum vulgatumCerithium vulgatum vulgatumCerithium vulgatum vulgatumCerithium vulgatum vulgatumCerithium vulgatum vulgatumCerithium vulgatum vulgatumCerithium vulgatum vulgatumCerithium vulgatum vulgatumCerithium vulgatum vulgatumCerithium vulgatum vulgatumCerithium vulgatum vulgatumCerithium vulgatum vulgatumCerithium vulgatum vulgatumCerithium vulgatum vulgatum

 

Cerithium vulgatum mazaravallensis Cerithium vulgatum mazaravallensis

Autore: Cecalupo, 2003
Dimensioni: mm 60-75
Distribuzione: Canale di Sicilia
Frequenza: Poco Comune

Sottospecie localizzata in Sicilia. Spire poco ondulate e non spinose, forma molto slanciata.

Inserisci
la tua foto
Cerithium vulgatum mazaravallensis

 

Bittium jadertinum Bittium jadertinum

Autore: (Brusina, 1865)
Dimensioni: mm 8-10
Distribuzione: In tutto il Mediterraneo
Frequenza: Poco Comune

Forma snella, costolatura spirale con file di perline segnate da solchi assiali ben marcati.

Inserisci
la tua foto

 

Bittium lacteum Bittium lacteum

Autore: (Philippi, 1836)
Dimensioni: mm 8-10
Distribuzione: In tutto il Mediterraneo
Frequenza: Poco Comune

Forma un poco pupoide, scultuta a perline, colore sempre bianco.

Inserisci
la tua foto

 

Bittium latreillii Bittium latreillii

Autore: (Payraudeau, 1826)
Dimensioni: mm 10-16
Distribuzione: In tutto il Mediterraneo
Frequenza: Molto Comune

Forma molto slanciata e variabile, scultura spirale e assiale a perline, a volte varici bianche.

Inserisci
la tua foto
Bittium latreilliiBittium latreillii

 

Bittium reticulatum Bittium reticulatum

Autore: (Da Costa, 1778)
Dimensioni: mm 11-15
Distribuzione: In tutto il Mediterraneo
Frequenza: Poco Comune

Forma slanciata molto variabile, anche la scultura può essere molto marcata o quasi liscia.

Inserisci
la tua foto

 

Bittium scabrum Bittium scabrum

Autore: (Olivi, 1792)
Dimensioni: mm 9-11
Distribuzione: In tutto il Mediterraneo
Frequenza: Poco Comune

E’ più comune in Adriatico. La scultura é ben segnata da cordoni ondulati e un poco spinosi.

Inserisci
la tua foto

 

Bittium simplex Bittium simplex

Autore: (Jeffreys, 1867)
Dimensioni: mm 8-9
Distribuzione: Mare di Alboran
Frequenza: Rara

Prima era sottospecie del “Lacteum” Forma un poco pupoide e poco slanciata, con grosse perline di colore bianco.

Inserisci
la tua foto
Bittium simplex

 

Bittium watsoni Bittium watsoni

Autore: ( Jeffreys, 1885)
Dimensioni: mm 4-5
Distribuzione: Mare di Alboran
Frequenza: Rara

Specie Atlantica. Scultura con grosse e poco nitide perline spirali, minutissimi puntini incavati ricoprono la superfice.

Inserisci
la tua foto

 

Cassiella abylensis Cassiella abylensis

Autore: Gofas, 1987
Dimensioni: mm 2,8-4,5
Distribuzione: Estremo Mediterraneo Occidentale
Frequenza: Rara

Forma molto variabile, infatti può avere le costolature spirali lievi e sottili, oppure grosse e vistose. Colore con maculazioni brune.

Inserisci
la tua foto

 

Cerithidium submamillatum Cerithidium submamillatum

Autore: (De Rayneval & Ponzi, 1854)
Dimensioni: mm 3-5
Distribuzione: In tutto il Mediterraneo
Frequenza: Poco Comune

Si può confondere con un “Bittium”. Nitide costolature spirali che vicino alle suture dei giri diventano molto ondulate, formando delle costole verticali.

Inserisci
la tua foto

 

Clypeomorus bifasciatus bifasciatus Clypeomorus bifasciatus bifasciatus

Autore: (Sowerby G. B. ll.,1855)
Dimensioni: mm 20-25
Distribuzione: Mediterraneo Sud Orientale
Frequenza: Poco Comune

Entrata dal canale di Suez. Spire ornate da costolatura spirale, tessellata da macchiette nere o brune.

Inserisci
la tua foto

 

Rhinoclavis kochi Rhinoclavis kochi

Autore: (Philippi, 1848)
Dimensioni: mm 20-40
Distribuzione: Mediterraneo Sud Orientale
Frequenza: Poco Comune

Entrata dal Mar Rosso. Scultura spirale ordinata a perline, a volte macchiettate di rosso. La bocca é caratterizzata da un dente nascosto all’interno.

Inserisci
la tua foto
Rhinoclavis kochiRhinoclavis kochiRhinoclavis kochiRhinoclavis kochi